ATG camper smallNell'universo "Scuola" è stata realizzata una specifica azione di sensibilizzazione, informazione ed animazione territoriale sulle attività del progetto attraverso il "Camper della Reponsabilità".

È stata prevista l’organizzazione di una serie di eventi/incontri tematici itineranti dal titolo le “Giornate della Responsabilità” nell’ambito dei quali gli studenti degli istituti scolastici che hanno aderito affrontando tematiche di educazione e sicurezza stradale con docenti-formatori dell'Automobile Club e/o della rete ACI Ready2Go, anche attraverso l'utilizzo dei simulatori di guida e "Driving Test" per sperimentare tecniche di guida e verificare le reazioni del veicolo in condizioni particolari attraverso: slalom tra coni, frenata ABS e partenza ASR, nonché simulazione stato di ebbrezza alcolica attraverso appositi dispositivi visivi.

Nel corso degli eventi tematici organizzati in partnership con i policy makers del settore, oltre a promuovere il portale web dedicato e le altre inziative previste dal progetto, è stato distribuito il materiale informativo sul progetto appositamente ideato. Alla fine di ogni giornata, inoltre, è stato assegnato allo studente che ha dimostrato di essere più "responsabile" in materia di sicurezza stradale il seguente premio:

Corso di guida sicura presso ACI Vallelunga - Roma

Il corso ha previsto lo svolgimento di un programma di formazione alla guida sicura, con istruttori e vetture messe a disposizione da Aci Vallelunga, della durata di 1 giorno, dalle ore 8.30 alle ore 17.30 in data 10/10/2016.

Il corso sarà composto da una sessione teorica ed una sessione pratica.

La sessione teorica, suddivisa in due parti, ha previsto i seguenti argomenti:

  • dispositivi per la sicurezza attiva e passiva;
  • gli pneumatici;
  • la posizione di guida e le tecniche di sterzata;
  • la gestione dell’emergenza:
    • fattori di rischio;
    • la perdita di aderenza;
    • la frenata di emergenza;
  • cenni statistici sulle principali cause di incidente stradale;
  • il fattore umano;
  • alterazioni dello stato psicofisico del conducente.

La sessione pratica, invece, è stata caratterizzata dallo svolgimento dei seguenti esercizi:

  • posizione di guida: spiegazione e posizionamento corretto direttamente sulla vettura utilizzata per svolgere gli esercizi;
  • slalom tra i coni: effettuato su asfalto asciutto con coni di gomma;
  • percorrenza di curva: realizzato su porzione curvilinea di area esercizio con resina a bassa aderenza, irrigata artificialmente;
  • sottosterzo (perdita aderenza asse anteriore): realizzato su porzione curvilinea area esercizio con resina a bassa aderenza e con “muri d’acqua” (ostacoli costituiti da colonne di acqua che fuoriescono dal terreno) comandati da istruttore o da computer;
  • frenata di emergenza per evitare un ostacolo: realizzato su resina a bassa aderenza e con “muri d’acqua” (ostacoli costituiti da colonne di acqua che fuoriescono  dal terreno) comandati da istruttore o da computer;
  • controllo della sbandata (perdita aderenza asse posteriore): realizzato su resina a bassa aderenza irrigata artificialmente, perdita di aderenza provocata da pedana metallica scorrevole lateralmente, che sposta materialmente il retrotreno della vettura.

Tutte le aree esercizio comprendono display per il controllo della velocità ed il sistema di scarsa visibilità.

Il progetto

Il titolo del Progetto richiama volutamente un'espressione, un modo di dire che è sinonimo di accelerazione, velocità, ovvero la velocità che l’iniziativa intende imprimere sull'assunzione da parte dei giovani di comportamenti sicuri e responsabili, nel pieno rispetto delle regole previste dal Codice della Strada per la tutela e la salvaguardia della società civile. L'acronimo, inoltre, "Giovani Artefici della Sicurezza Stradale" mette in risalto l'elemento innovativo del progetto: rendere protagonisti attivi i giovani, ...

Leggi tutto

#circolazioneresponsabile

Ogni giorno si verificano 500 incidenti stradali che provocano all’incirca 700 feriti e 10 morti. La stragrande maggioranza di questi incidenti avviene a causa di un comportamento “scorretto” alla guida da parte del conducente. La cultura della prevenzione in materia di sicurezza stradale ha, dunque, un unico senso di marcia che porta diritti verso l’assunzione di comportamenti responsabili. La sicurezza stradale dipende da noi: basta un attimo, un piccolo gesto di responsabilità alla guida per contribuire a dare un senso alla cultura. La responsabilità è un atto d’amore verso se stessi e verso gli altri.

Contatti

Informazioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Amministrazione:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Telefono:
+39 0984 27699

Sede operativa:
Via Francesco Petrarca, 14 - 87100 Cosenza

Sede legale:
Via Fratelli Bandiera, 25 - 87036 Rende (CS)

Cookie Policy   -   Privacy Policy

Vai all'inizio della pagina